Giorgio Albanese

Solo Accordion Jazz Project

 

Breve presentazione del progetto “Solo Accordion Jazz project” dal titolo “Radici”.

Giorgio Albanese & Apulian Lab Orkestra

 

Presentazione del progetto Apulian Lab Orkestra.

Minafric, il nuovo sud ha un cuore antico

image

 

Giorgio Albanese protagonista nell’ultima serata di Notti di stelle della Camerata insieme alla Minafric Orchestra  e le Faraualla.

Articolo a firma di Ugo Sbisà apparso sulla Gazzetta del Mezzogiorno domenica 27  Luglio sul concerto al Teatro Petruzzelli di Bari.

Intanto il 10 Settembre Giorgio tornerà a calcare i palchi dei festival pugliesi, insieme alla Sossio Banda per il Talos Festival 2014!

Sulle note di Giorgio Albanese

image

 

“Ogni pezzo è come un figlio”

Le parole di Giorgio Albanese all’indomani del concerto in Piazza della Libertà ad Ostuni.

Intervista di Giorgia Capriglia del “Gazzettino della Valle d’Itria”.

Giorgio Albanese a “Giardini Animati”

image

 

“Musicista eclettico e versatile dotato di straordinaria sensibilità artistica”

Protezionezero Brindisi.

La musica, linguaggio universale

image

 

Un laboratorio di musica in lingua inglese che ha visto la partecipazione di bambini al di sotto dei dieci anni.

Giorgio Albanese racconta in poche righe il suo approccio.

Sound Painting e Sand Art in Piazza della Libertà per un evento speciale

imageimage

 

 

Ostuni si colora d’arte e lo fa con le mani di Giorgio Albanese e Donato Pentassuglia. La fusione tra Sound Painting e Sand Art anima Piazza della Liberta, tra lo stupore e la meraviglia degli ostunesi.

 

Recital Accordion Solo – Spazio Suono

 

È targata NociIncanta la rassegna musicale Spazio Suono, promossa dall’associazione culturale Afk Records di cui la prima serata si è svolta ieri 7 agosto ‘12. A incantare è una cornice storica, Largo Torre, un intimo scorcio di tradizione e sacralità del nostro paese, un naturale anfiteatro allestito per ospitare in questa occasione un meeting di musica eterogenea nella provenienza e nel genere.

A esibirsi quattro artisti dal calibro internazionale richiamati da un vincolo d’amicizia più che artistico, come spiega Vito Laforgia, direttore artistico del festival.

A esibirsi per primo è Giorgio Albanese, ventiseienne, nato ad Ostuni. Un giovanissimo ma grande fisarmonicista.  “La persona più talentuosa” secondo maestri della Berklee School of Music di Boston. Uno strumento che assieme allo svantaggio di essere troppo legato ad una genere, quello del folklore,  ha anche il suo punto di forza nell’essere molto versatile, di poter usufruire di possibilità timbriche elevate.I risultati ottenuti da Giorgio spaziano dal jazz all’improvisazione libera passando per il tango e sue composizioni.

 

Suoni della Murgia

Suoni Della Murgia – rassegna internazionale di musica popolare
28 luglio-14 agosto 2012 suoni mediterranei – Ventanas (Puglia)

 

Vito M. Laforgia (contrabbasso)
Adolofo La Volpe (oud/chitarra)
Francesco De Palma (percussioni)
Giorgio Albanese (fisarmonica)

 

Spagna, metà del 1200: alla corte di Alfonso X “El Sabio” le tre religioni monoteiste (ebraica, cristiana, islamica) convivono armoniosamente, e le rispettive tradizioni musicali (le romanze sefardite, le Cantigas de Santa Maria, le nube arabo-andaluse, etc.), si influenzano e si contaminano reciprocamente.
Spagna, 1492. I sovrani Isabella I di Castiglia e Ferdinando II d’Aragona decretano l’espulsione delle popolazioni ebraiche dal territorio del regno. Gli ebrei di Spagna e Portogallo, detti appunto sefarditi (da Sefaràd, nome ebraico della Spagna) si riversano in tutto il bacino del Mediterraneo, portando con sé le proprie tradizioni ed al tempo stesso apprendendo ed accogliendo la cultura, le lingue ed innanzitutto i suoni delle popolazioni che incontravano nel loro viaggio di esiliati.

Da queste brevi note storiche si può desumere come la musica antica (e quindi quella attuale) del bacino del Mediterraneo sia un calderone ribollente di influenze diverse, il cui fiorire è stato causato dalle migrazioni di intere popolazioni verso nuovi territori; un fermento culturale che è per certi versi analogo a quello sviluppatosi in america del Nord nei secoli successivi, e che ha portato alla nascita della cultura e della musica afroamericana.
L’idea alla base di “Ventanas” (finestre) è quella di reinterpretratre e reinventare il vasto ed affascinante repertorio melodico della musica etnica del bacino del Mediterraneo facendolo incontrare con le tecniche compositive, con gli strumenti e i suoni della musica moderna. Un incontro favorito dall’impiego della tecnica dell’improvvisazione, procedura assai presente nelle musiche antiche, nel jazz e nelle tradizioni musicali mediterranee.
Si è così creato un repertorio che, partendo dalla tradizione, arriva all’attualità, attraverso un trasversale flusso migratorio di suoni.

Recital Accordion Solo – Apulian Excellence

La Regione Puglia, l’Istituto Italiano di Cultura in Londra e l’ Accademia Apulia sono onorati di presentare alla ”Home – Il mio posto nel mondo”, un calendario di eventi Made-in-Puglia che sara’ esibito in varie prestigiose sedi nel centro di Londra. Si esibirà come ospite d’eccezione il fisarmonicista Giorgio Albanese in un recital in “solo accordion” nella serata di apertura (posti esauriti).

Tra il 15 e il 21 luglio 2012 il patrimonio artistico contemporaneo della Puglia, cosi’ come la tradizione culinaria e i magnifici paesaggi naturali saranno promosse davanti ad un pubblico internazionale.

Con il Patrocinio della Commissione Europea, l’Istituto Italiano di Cultura, Amnesty International e IOM, il progestto e’ stato supportato dalla Regione Puglia, Assessorato al Welfare, Pugliesi nel Mondo, Apulia Film Commission, Sistema Puglia e Friends of Puglia.

Back to Top